L’audio del veicolo è un’apparecchiatura installata in un’automobile o in un altro veicolo per fornire intrattenimento in auto e informazioni per gli occupanti del veicolo. Fino agli anni ’50 consisteva in una semplice radio AM. Le aggiunte da allora includono radio FM (1952), lettori CD (1984), sistemi di navigazione, integrazione telefonica Bluetooth e controller per smartphone come CarPlay e Android Auto . Una volta controllati dal cruscotto con pochi pulsanti, ora possono essere controllati da comandi al volante e comandi vocali .

Inizialmente implementato per l’ascolto di musica e radio, l’audio del veicolo è ora parte della telematica per auto , della telecomunicazione , della sicurezza all’interno del veicolo, della chiamata in vivavoce , della navigazione e dei sistemi di diagnostica remota . Viene anche utilizzato per creare rumore del motore falso. [1] Per la Ford Mustang EcoBoost 2015 è stato sviluppato un sistema “Active Noise Control” che amplifica il suono del motore attraverso gli altoparlanti dell’auto. Un sistema simile viene utilizzato nel pick – up F-150 . Volkswagen utilizza un Soundaktor , un altoparlante speciale per riprodurre suoni in auto come il GolfGTi e Beetle Turbo. BMW riproduce un campione registrato dei suoi motori attraverso i diffusori dell’auto, utilizzando campioni diversi in base al carico e alla potenza del motore. [2]

Storia

1937 Philips Auto Radio. Con un peso di 24 kg e 8 litri di spazio, è stato montato a pavimento con un telecomando cablato da montare sul cruscotto.

Intorno al 1920, la tecnologia dei tubi a vuoto era maturata al punto che la disponibilità di ricevitori radio rendeva fattibile la trasmissione radio. [3] Una sfida tecnica era che le valvole a vuoto nei ricevitori radio richiedevano una corrente continua da 50 a 250 volt, ma le batterie delle automobili correvano a 6V. La tensione è stata aumentata con un vibratore che ha fornito una CC pulsante che potrebbe essere convertita in una tensione più alta con un trasformatore , rettificata e filtrata per creare una tensione continua.

Nel 1930, la Galvin Manufacturing Corporation americana commercializzò un ricevitore radio di marca Motorola per $ 130. [4] Era costoso: il modello Ford contemporaneo A costava $ 540. Una berlina di Plymouth, “cablata per la radio Transistone di Philco senza costi aggiuntivi”, è stata pubblicata su Ladies ‘Home Journal nel 1931. Nel 1932 in Germania la radio Blaupunkt AS 5 a onde medie e onde lunghe fu commercializzata per 465 Reichsmark, circa un terzo del prezzo di una piccola macchina. Perché ci sono voluti quasi 10 litri di spazio, non poteva essere posizionato vicino al conducente, ed è stato azionato tramite un telecomando del volante. [5] Nel 1933Crossley Motors offre un’autoradio montata in fabbrica. [6] Verso la fine degli anni ’30, le radio AM del pulsante erano considerate una caratteristica standard. Nel 1946 c’erano circa 9 milioni di autoradio in uso. [7]

Un ricevitore FM fu offerto da Blaupunkt nel 1952. Nel 1953, Becker introdusse l’AM / FM Becker Mexico con un sintonizzatore Variometer, fondamentalmente una funzione di ricerca o scansione della stazione. [8]

Nell’aprile 1955, la Chrysler Corporation aveva annunciato di offrire un modello Mopar 914HR con marchio Philco all transistor car radio, [9] come opzione da $ 150 per i modelli Chrysler e Imperial del 1956. Chrysler Corporation aveva deciso di interrompere la sua opzione di autoradio a tutti i transistor alla fine del 1956, a causa del fatto che era troppo costosa, e la sostituì con una più economica ibrida (transistor e tubi a vuoto a bassa tensione) per i suoi nuovi modelli di automobili del 1957. [10] Nel 1963 Becker introdusse la Monte Carlo, una radio a stato solido tubeless , senza tubi a vuoto. [8]

Nel 1964 Philips lanciò la cassetta compatta e nel 1965 Ford e Motorola presentarono congiuntamente il registratore a nastro a 8 tracce . Negli anni successivi le cassette hanno soppiantato la 8-track, e migliorate con tempi di riproduzione più lunghi, migliore qualità del nastro, auto-reverse e riduzione del rumore Dolby. Erano popolari negli anni ’70 e ’80. Mentre il CD era sul mercato dal 1982, fu nel 1984 che Pioneer introdusse il CDX-1, il primo lettore CD per auto del mondo. Era noto per la sua qualità del suono migliorata, per il salto immediato della traccia e per i formati che aumentavano la durata dei nastri a cassetta. A causa dell’abilità che consentiva a guidatori e passeggeri di cambiare fino a 10 CD alla volta, i cambia CD per auto hanno iniziato a guadagnare popolarità alla fine degli anni ’80 e continuano negli anni ’90. [11] I lettori di compact disc azionari e aftermarket iniziarono ad apparire alla fine degli anni ’80, in competizione con la cassetta. La prima auto con un lettore CD OEM fu la Lincoln Town Car del 1987e le ultime auto nuove sul mercato americano da montare in fabbrica con un deck a cassette nel cruscotto erano la Lexus SC430 del 2010, [12] e la Ford Crown Victoria. [13]

Dal 1974 al 2005 il sistema Autofahrer-Rundfunk-Informationssystem è stato utilizzato dalla rete ARD tedesca . [14] Sviluppato congiuntamente dall’Institut für Rundfunktechnik e Blaupunkt [15] , indicava la presenza di annunci sul traffico attraverso la manipolazione della sottoportante 57 kHz del segnale FM della stazione. [16] ARI è stato sostituito dal Radio Data System . [17]

Negli anni 2010 i nuovi modi di riprodurre la musica sono entrati in competizione con la radio CD e FM come la radio Internet , la radio satellitare , i connettori elettrici e i connettori Bluetoothper lettori multimediali portatili e gli slot interni per le schede di memoria . Inoltre, l’unità principale dell’automobile diventa sempre più importante come alloggiamento per telecamere di backup, sistemi di navigazione e display per smartphone come CarPlay , Android Auto e MirrorLink . Alcuni produttori di veicoli hanno i propri sistemi per sincronizzare l’auto con gli smartphone, ad esempio: BMW Assist ,Hyundai Blue Link , iLane , MyFord Touch , Ford SYNC , OnStar e Toyota Entune . [18]

Componenti e termini

  • Sistema di stock: l’ applicazione OEM che il costruttore del veicolo ha specificato di installare quando l’auto è stata costruita.
  • Unità principale : gli stereo per auto sono generalmente in ritardo rispetto alla tecnologia audio. [19] I deck a cassette sono stati trovati in auto fino al 2008 Acura TL , e anche nel 2010 il lettore CD è ancora una parte standard della maggior parte degli stereo per auto, sebbene i loro omologhi non auto (cioè Walkman ) siano da tempo scomparsi da scaffali dei consumatori. Per decenni la maggior parte dei cruscotti dei veicoli aveva un “ritaglio” rettangolare dove era installata l’unità principale (che andava al di sopra di un altro ritaglio rettangolare per i controlli HVAC), e questo consentiva la semplice sostituzione del sistema di serie con uno stereo aftermarket, poiché la tecnologia audio migliora più velocemente rispetto agli aggiornamenti dei modelli delle case automobilistiche. Questi ritagli, tuttavia, consentivano anche un facile furto dell’autoradio. [20]A causa delle differenze di produzione automobilistiche nel corso degli anni, i prodotti aftermarket per unità principale sono fabbricati in più fattori di forma. La dimensione utilizzata principalmente è principalmente indicata dal suo nome legacy di DIN, che si riferisce alla norma ISO 7736 . Le unità dinamiche DIN vengono fornite come DIN singolo o doppio DIN. La tendenza che si discosta dai cruscotti con i ritagli, insieme al miglioramento della tecnologia dell’auto car, ha eroso le vendite dall’industria stereo dell’aftermarket. [20]
  • Altoparlanti per auto
  • Mobile audio amplificatore di potenza s

Gli amplificatori aumentano il livello di potenza dei segnali audio. [21] . Alcune unità principali hanno amplificatori stereo integrati. Altri sistemi audio per auto utilizzano un amplificatore separato separato. Ogni amplificatore ha un livello di potenza nominale a volte annotato sull’unità principale con l’amplificatore integrato o sull’etichetta di un’unità autonoma.

  • subwoofer
  • condensatori
  • Smorzamento: il materiale fonoassorbente viene spesso utilizzato nelle cavità della porta e nella zona bagagliaio / bagagliaio per smorzare le vibrazioni eccessive dei pannelli dell’auto in risposta ai toni bassi del subwoofer, in particolare il bagagliaio / bagagliaio.

Legalità

Sistemi audio estremamente rumorosi nelle automobili possono violare l’ordinanza sui rumori di alcuni comuni che alcuni di loro hanno messo al bando. [22] Nel 2002, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha pubblicato una guida per gli agenti di polizia su come affrontare i problemi associati ai sistemi audio ad alto volume nelle automobili. [23]

Riferimenti

  1. Salta in alto^ Harwell, Drew (21 gennaio 2015). “Le auto e gli autocarri più venduti in America sono costruiti sulle bugie: l’aumento del rumore del motore falso” . Il Washington Post . ISSN  0190-8286 . Richiamato il 16-01-2016 .
  2. Salta su^ “The Rise of the Fake Engine Roar” . Meccanica popolare . 2012-08-02 . Richiamato il 16-01-2016 .
  3. Salta^ Guarnieri, M. (2012). “L’era delle valvole a vuoto: la conquista delle comunicazioni analogiche”. IEEE Ind. Electron. M .: 52-54. doi : 10.1109 / MIE.2012.2193274 .
  4. Salta su^ “The History of Car Radio” . Car and Driver . Estratto il 14 gennaio2016 .
  5. Salta su^ “BLAUPUNKT: Success Story” . www.blaupunkt.com . Estratto il 14/01/2016 .
  6. Salta su^ Harding (ed) (1977). Libro dei Guinness dei fatti e dei fatti della macchina . Londra: Guinness Superlatives. ISBN  0-900424-54-0 .
  7. Salta su^ “Quando l’autoradio è stata introdotta, la gente si è scatenata” . MentalFloss . Richiamato il 2016-08-10 .
  8. ^ Salta a:b “La storia dell’auto stereo” . PCMAG . Estratto il 14/01/2016 .
  9. Salta su^ “Mopar 914-HR Ch = C-5690HR Car Radio Philco, Philadelphia” . www.radiomuseum.org . Estratto il 14/01/2016 .
  10. Saltate^ Hirsh, Rick. “Philco’s All-Transistor Mopar Car Radio” . Allpar.com . Estratto il 18 febbraio 2015 .
  11. Salta su^ “L’evoluzione di riprodurre musica in Your Car1980s-1990: The Rise of the CD” . CA complessa . Retrieved 2017-01-22 .
  12. Salta su^ Williams, Stephen (2011-02-04). “Per i cassetti delle cassette per auto, il tempo di riproduzione è scaduto” . Il New York Times . ISSN  0362-4331 . Estratto il 14/01/2016 .
  13. Salta in alto^ “Il car in cassette custodito vive per un altro anno” .
  14. Salta su^ “Institut für Rundfunktechnik Historic Milestones” . Archiviatodall’originale il 20 aprile 2009 . Retrieved 2009-05-17 .
  15. Salta su^ “Marzo 2009: RDS è ora 25 – la storia completa” (PDF) . Ginevra, Svizzera: il forum RDS. 2009-03-27. p. 1. Archiviato dall’originale (PDF) il 7 ottobre 2009 . Retrieved 2009-05-17 .
  16. Salta su^ EP 1432157
  17. Salta su^ “Das Autofahrer-Rundfunk-Informationssystem wird abgeschaltet” (in tedesco). Regensburg, Germania: ShortNews GmbH & Co. KG. 2005-02-28 . Retrieved 2009-05-17 .
  18. Salta in su^ Dott. Belle, Ivan. “I tipi base di altoparlanti per auto:” . Audio Drive . Estratto il 15 marzo 2017 .
  19. Salta su^ 29, Ted KritsonisDec; commenti, 20154: 00 EDT6 (29 dicembre 2015). “La triste storia degli smartphone e dell’auto aftermarket” .
  20. ^ Salta su:b Mays, Kelsey (7 novembre 2011). “Niente più ritagli: dove vanno gli aftermarket stereotipati?” . Blogs.cars.com . Estratto il 18 febbraio 2015.
  21. Salta su^ Zahl, Timothy (17 marzo 2017). “I cinque fattori più importanti per l’amplificatore audio della tua auto” . CARiD.com.
  22. Salta su^ “Boom Cars, Noise Free America” . Noisefree.org . Estratto il 18 febbraio 2015 .
  23. Salta su^ Scott, Michael S. (22 maggio 2002). Loud Car Stereo (PDF) . Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, servizi di polizia orientati alla comunità . Estratto il 18 febbraio 2015 .

Leave a Reply

Your email address will not be published.