Un modo per delineare il tema della radio scienza è elencare gli argomenti ad esso associati da parte di organismi autorevoli.

URSI

L’ Unione Internazionale di Radio Science ha diverse commissioni corrispondenti ai seguenti argomenti di interesse: [1]

  • Commissione A – Metrologia elettromagnetica
    • antenne
    • Meccatronica a base atomica
    • Bioeffetti e applicazioni mediche
    • EMC espandi l’acronimo ] e la metrologia EM
    • Metrologia wireless ad alta frequenza e millimetro
    • Radar ad impulsi
    • Interconnessione e imballaggio
    • materiale
    • Misure e calibrazione in propagazione
    • Misurazioni / standard per microonde / submillimeter
    • Rumore
    • Metrologia quantistica e concetti fondamentali
    • Caratterizzazione del plasma spaziale
    • Tecniche per il telerilevamento
    • Strutture di prova
    • THz metrologia
    • Tempo e frequenza
    • Metrologia nel dominio del tempo
  • Commissione B – Campi e onde
    • Array di antenne
    • Antenne: recenti progressi e prospettive future
    • Teoria dell’antenna
    • design e misure
    • Radio cognitiva
    • Media complessi
      • strutture di bandgap
      • biologico
      • media geofisici
      • metamateriali
      • e altri
    • Metodi e strumenti educativi
    • Interazione e accoppiamento elettromagnetico
    • Onde guidate e strutture di guida d’onda
    • Tecniche ad alta frequenza
    • Imaging
    • dispersione inversa e telerilevamento
    • Modellazione matematica di problemi elettromagnetici
    • Antenne Microstrip e dispositivi stampati
    • Elettromagnetica multifisica
    • Elettromagnetismo su scala nanometrica
    • Elettromagnetismo non lineare
    • Metodi numerici
      • differenziale e integrale basato sull’equazione
      • ibrido e altre tecniche
    • Fenomeni ottici
    • Tecniche di ottimizzazione in elettromagnetismo
    • Fenomeni ed effetti di propagazione
    • Superfici ruvide e supporti casuali
    • Scattering e diffrazione
    • Elettromagnetismo teorico
    • THz antenne e propagazione
    • Effetti e sistemi di campi transitori
    • Elettromagnetismo a banda ultra larga
    • Comunicazioni wireless
  • Commissione C – Sistemi di radiocomunicazione e elaborazione dei segnali
    • Radio cognitiva e radio definita dal software
    • Reti di sensori distribuiti e elaborazione di array di sensori
    • Comunicazioni a efficienza energetica (“verde”)
    • Teoria dell’informazione , codifica, modulazione e rilevazione
    • Sistemi MIMO e MISO
    • Nuovi sistemi di comunicazione radio
    • Elaborazione del segnale basata sulla fisica
    • Rilevamento, localizzazione e tracciamento del bersaglio radar
    • Localizzazione e posizionamento radio
    • Elaborazione di segnali e immagini
    • Spettro e utilizzo medio
    • Elaborazione statistica del segnale di onde in media casuali
    • Apertura sintetica e elaborazione spazio-temporale
    • Rete wireless
  • Commissione D – Elettronica e fotonica
    • Rete ubiquitaria a banda larga
    • Raccolta di energia nei sistemi wireless
    • Laser a fibra e laser a stato solido
    • Applicazioni di grafene nanoelettronica
    • Modellazione multifisica in nanoelettronica a radiofrequenza
    • Sensori ottici e biosensori
    • plasmonica
    • RF MEMS e NEMS
    • Antenne per l’elaborazione del segnale
    • Elettronica a 60 GHz
    • Tendenze dell’RFID per l’identificazione e il rilevamento
    • Tendenze nelle comunicazioni THz
  • Commissione E – Ambiente elettromagnetico e interferenza
    • Comunicazione in presenza di rumore
    • crosstalk
    • Educazione alla compatibilità elettromagnetica
    • Misure e standard di compatibilità elettromagnetica
    • Rumore elettromagnetico di origine naturale
    • Pericoli derivanti dalle radiazioni elettromagnetiche
    • Effetti ad alta potenza dei transienti su sistemi elettronici
    • Gestione e utilizzo dello spettro
  • Commissione F – Propagazione delle onde e telerilevamento
    • Misure / modelli di propagazione per collegamenti fissi e mobili
    • Misurazioni di canali fissi e mobili
    • Modelli di propagazione
    • Mitigazione del percorso multiplo
    • Corretti collegamenti terrestri: misure e strategie di progettazione
    • Interazione superficie / atmosfera
    • Dispersione / delay
    • Effetti di strutture naturali / artificiali
    • Propagazione da esterno a interno
    • Canali MIMO multi link
    • Caratteristiche del canale UWB, propagazione di piccole cellule
    • Telerilevamento della Terra / pianeti mediante onde radio
    • Rilevamento passivo a lunghezze d’onda millimetriche
    • Interferometria e SAR
    • Rilevazione della neve in ambienti aperti e boscosi
    • Rilevamento remoto delle precipitazioni
    • Rilevamento atmosferico
    • Rilevazione dell’umidità del suolo e della biomassa
    • Sensazione di oceano e ghiaccio
    • Ambienti urbani
    • Interferenze a radiofrequenza (RFI)
    • Imaging sotterraneo
    • Propagazione e telerilevamento in media complessi e casuali
  • Commissione G – Radio e propagazione ionosferica
    • Imaging ionosferico
    • Morfologia ionosferica
    • Modellazione ionosferica e assimilazione dati
    • Tecniche radar e radio per la diagnostica ionosferica
    • Spazio meteorologico – effetti radio
    • Propagazione radio transionosferica ed effetti di sistema
  • Commissione H – Waves in Plasma
    • Caos e turbolenza nel plasma
    • Instabilità al plasma e propagazione delle onde
    • Interazioni del plasma spaziale
    • Interazioni plasma solare / planetario
    • Interazioni onda-onda e onda-particella
    • Onde nei plasmi di laboratorio
  • Commissione J – Radio Astronomy
    • Rilevamento di transitori di breve durata
    • Sviluppi nella tecnologia array per radioastronomia
    • Nuovi telescopi, tecniche e osservazioni
    • Mitigazione delle interferenze in radiofrequenza e utilizzo dello spettro
    • Chiglia quadrata
    • Tutorial tecnici tempestivi
  • Commissione K – Elettromagnetismo in biologia e medicina
    • Effetti biologici
    • Dosimetria e valutazione dell’esposizione
    • Applicazioni di imaging e rilevamento elettromagnetico
    • Interazioni del corpo umano con antenne e altri dispositivi elettromagnetici
    • Applicazioni terapeutiche, riabilitative e altre applicazioni biomediche

ITU-R

Il settore delle radiocomunicazioni dell’International Telecommunication Union (ITU) ( ITU-R ) ha diversi gruppi di studio, ciascuno costituito da gruppi di lavoro, come segue: [2]

  • Gruppo di studio 1 – Gestione dello spettro
    • 1A: Tecniche di ingegneria dello spettro
    • 1B: metodologie di gestione dello spettro e strategie economiche
    • 1C: monitoraggio dello spettro
  • Gruppo di studio 3 – Propagazione di onde radio
    • 3J: Fondamenti di propagazione
    • 3K: propagazione da punto a punto
    • 3L: propagazione ionosferica e rumore radio
    • 3M: propagazione point-to-point e spazio-terra
  • Gruppo di studio 4 – Servizi satellitari
    • 4A: utilizzo efficiente dello spettro / orbita per il servizio a satellite fisso (FSS) e il servizio di radiodiffusione satellitare (BSS)
    • 4B: Sistemi, interfacce aeree, prestazioni e obiettivi di disponibilità per il servizio satellitare fisso (FSS), il servizio di radiodiffusione satellitare (BSS) e il servizio mobile-satellitare (MSS), comprese le applicazioni basate su IP e la raccolta di notizie via satellite (SNG)
    • 4C: utilizzo efficiente dell’orbita / spettro per il servizio mobile-satellite (MSS) e il servizio radiodeterminazione -satellite (RDSS)
  • Gruppo di studio 5 – Servizi terrestri
    • 5A: servizio mobile terrestre superiore a 30 MHz (escluso IMT); accesso wireless nel servizio fisso; servizi amatoriali e amatoriali-satellite
    • 5B: servizio mobile marittimo comprendente il sistema globale di soccorso e sicurezza marittima (GMDSS); il servizio mobile aeronautico e il servizio di radiodeterminazione
    • 5C: sistemi wireless fissi; HF e altri sistemi inferiori a 30 MHz nei servizi fissi e mobili terrestri
    • 5D: sistemi IMT (International Mobile Telecommunications)
  • Gruppo di studio 6 – Servizio di trasmissione
    • 6A: consegna di trasmissioni terrestri
    • 6B: Assemblaggio e accesso al servizio di trasmissione
    • 6C: produzione del programma e valutazione della qualità
  • Gruppo di studio 7 – Servizi scientifici
    • 7A: Segnali temporali e emissioni standard di frequenza: sistemi e applicazioni (terrestri e satellitari) per la diffusione di segnali standard di tempo e frequenza
    • 7B: Applicazioni di radiocomunicazione spaziale: sistemi per la trasmissione / ricezione di dati telecomandati e tele-metrici
    • 7C: sistemi di telerilevamento: per operazioni spaziali e per la ricerca spaziale
    • 7D: Radioastronomia: sistemi di telerilevamento e applicazioni per la meteorologia di esplorazione terrestre e il rilevamento plantare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.