Un intercom wireless è un dispositivo di telecomunicazione che consente la comunicazione vocale senza la necessità di utilizzare fili di rame tra le stazioni interfono. Un sistema intercom cablato può incorporare elementi wireless.

Esistono molti tipi di sistemi di interfono wireless sul mercato. La maggior parte dei sistemi di intercom wireless comunica tramite onde radio utilizzando una delle frequenze assegnate da varie agenzie governative. Alcuni sistemi di interfono wireless comunicano utilizzando lo standard 802.11. [1] Esistono anche sistemi che si pubblicizzano come wireless, ma comunicano tramite i cablaggi elettrici esistenti dell’edificio.

Termini di base

  • Stazione – Un’unità interfono wireless.
  • Citofono esterno: è un citofono che può essere inserito dalle porte di un edificio e funziona come un campanello, ma le persone all’interno possono parlare con il visitatore.
  • Canali – Alcuni sistemi di interfono wireless hanno più di un canale in modo che possano verificarsi conversazioni private tra gruppi di citofoni.
  • Gamma – Questa è la portata massima che un intercom comunicherà in condizioni ideali. Le condizioni ideali non comportano ostacoli tra le unità.
  • Monitor: solitamente significa la possibilità di ascoltare ciò che sta accadendo in un’unità interfonica wireless.
  • Conferenza: la possibilità di parlare a più unità intercom contemporaneamente.
  • Cercapersone: la funzione di cercapersone consente di trasmettere a tutte le stazioni nella posizione.

Wired vs. Wireless

Un motivo per utilizzare un sistema di interfono wireless è che il costo per l’installazione a posteriori di un edificio per un sistema intercom cablato è elevato. Un altro motivo è l’aumentata portabilità di un sistema wireless. Con le unità interfoniche wireless a radiofrequenza alimentate a batteria, una persona può trasportare una stazione mentre cammina.

Una delle sfide di un sistema wireless è la possibilità di interferenze. I sistemi wireless a radiofrequenza possono interferire con altri dispositivi wireless. Alcuni modelli di interfono wireless riducono questa interferenza utilizzando lo ” spettro di diffusione digitale “.

Criptato wireless

Il citofono cablato è intrinsecamente privato, purché il sistema di cablaggio non sia intercettato da terzi. L’interfono wireless non è intrinsecamente privato; le conversazioni su un citofono wireless vengono trasmesse utilizzando frequenze wireless disponibili al pubblico, il che significa che altri utenti con dispositivi simili potrebbero ascoltare se si trovano nel raggio di portata. La maggior parte delle unità sul mercato consentirà di ascoltare le conversazioni intercom attraverso altri dispositivi come scanner, baby monitor, telefoni cordless o la stessa marca di citofono wireless.

La privacy intercom wireless può essere fornita se il flusso audio è crittografato. Telex , HME, Altair e altri produttori di citofoni offrono citofono wireless criptato per clienti aziendali, militari e sportivi che desiderano comunicazioni vocali istantanee con la privacy. [2] [3] Il primo utilizzo del citofono wireless criptato nel football americano risale al 1996; nel 1999 veniva utilizzato nel Super Bowl . [4] La risposta in frequenza audio dei prodotti correnti è limitata a meno di 4 kHz; ciò significa che sono assenti sibilanti vocali naturali superiori a 4 kHz. Ess sembra un suono eff che richiede ulteriori chiarimenti, come dire “S” come in “Sam”.

Frequenze wireless USA e Canada

Gli Stati Uniti e il Canada hanno diverse gamme di frequenza per sistemi di interfono wireless e altri prodotti wireless. Sono 49 MHz, banda FM (160-270 kHz), 900 MHz, 2,4 GHz, 5,8 GHz e MURS (150 MHz). La frequenza che funzionerà al meglio per un’applicazione dipende dai dispositivi wireless già in uso non solo nell’edificio stesso, ma anche negli edifici circostanti. Ad esempio, se una residenza utilizza una rete wireless che opera nell’intervallo 2,4 GHz, un citofono wireless che opera in questo intervallo potrebbe interferire con la rete e viceversa. Idealmente, il migliore interfono per un’applicazione potrebbe essere quello che si trova in una frequenza non in uso nell’area circostante o uno che utilizza lo spettro di diffusione digitale per ridurre la possibilità di interferenze. [5]

Sistemi che utilizzano cablaggio elettrico esistente

I primi sistemi di intercom comunicarono su una serie di cavi di segnale a bassa tensione installati nelle pareti di un edificio. L’installazione è stata in genere eseguita durante la costruzione dell’edificio, ma gli edifici potrebbero essere adattati con cavi di comunicazione, a un costo. Sono stati sviluppati progetti interfonici “wireless” non radio che utilizzavano il cablaggio elettrico esistente di un edificio per trasportare segnali di comunicazione. Tali sistemi funzionano in modo simile ai normali progetti di interfono cablato, con stazioni interfoniche che utilizzano cavi per collegarsi alle prese elettriche nelle stanze. Questo metodo di connessione intercom è molto utile negli uffici e nelle case serviti da un singolo servizio elettrico. I prodotti sono disponibili da vari produttori tra cui Westinghouse e GE. [6] [7]

Riferimenti

  1. Salta su^ http://www.nucleusintercom.com
  2. Salta in alto→ Citofono wireless crittografato HME DX200
  3. Salta su^ Intercom senza fili cifrato Telex BTR-1
  4. Salta su^ Telex Legacy
  5. Salta la pagina^ “Intervalli di frequenza wireless interfono”diIntercomsOnline.com.
  6. Salta in alto^ Modello Westinghouse: WHI-3C
  7. Salta su^ Amazon.com. Interfono wireless a 3 canali GE / Jasco TL97600

Leave a Reply

Your email address will not be published.