La legge sulla trasmissione è il campo di diritto che riguarda la trasmissione . Queste leggi e regolamenti riguardano le stazioni radio e le stazioni televisive e sono considerati anche servizi strettamente correlati come la TV via cavo e la radio via cavo , nonché la TV satellitare e la radio satellitare . Allo stesso modo, si estende anche alle reti di trasmissione .

La legge sulla radiodiffusione include parametri tecnici per queste strutture, nonché questioni relative ai contenuti come copyright , oscenità , localismo o regionalismo .

USA

Negli Stati Uniti, la trasmissione è soggetta alla giurisdizione della Federal Communications Commission .

Alcuni degli aspetti più importanti della legge sulle trasmissioni riguardano:

  • allocazione di frequenza : la divisione dello spettro in bande di frequenza senza licenza – banda ISM e U-NII – e bande di frequenza autorizzate – frequenze di canali televisivi , banda di trasmissione FM , allocazioni di frequenze radioamatoriali , ecc.
  • trasmissione a bassa potenza
  • Dottrina della giustizia
  • trasmissione pubblica

Storia

Il Radio Act del 1927 fu la prima importante legge sulla radiodiffusione nel paese. Tra le sue disposizioni c’era la fornitura di pari opportunità, che fornisce una base per la regola di parità di tempo. Questa disposizione richiede stazioni radio e televisive e sistemi via cavo che originano la propria programmazione per trattare candidati politici legalmente qualificati allo stesso modo quando si tratta di vendere o regalare il tempo di trasmissione. Preoccupazioni per le quali alcune emittenti, senza l’obbligo di uguali opportunità per i candidati, potrebbero tentare di manipolare le elezioni che hanno portato alla sua creazione da parte dei legislatori (1). La legge sulle comunicazioni del 1934 ha emendato la legge sulla radio e la disposizione temporale equivalente si trova nella sezione 315 della legge sulle comunicazioni.

Il Communications Act del 1934 fu un altro momento caratteristico della storia della trasmissione televisiva, perché creò la Federal Communications Commission (FCC) allo scopo di “regolamentare il commercio interstatale e estero nelle comunicazioni via cavo e radio in modo da renderlo disponibile, per quanto possibile a tutto il popolo degli Stati Uniti, senza discriminazioni sulla base di razza, colore, religione, origine nazionale o sesso, un servizio di comunicazioni via cavo e radio rapido, efficiente, nazionale e mondiale … ” (In questo contesto, la parola “radio” copre sia la radiodiffusione che la televisione.) La FCC ha l’autorità di “rendere tali regolamenti non in contrasto con la legge che riterrà necessari per evitare interferenze tra le stazioni e per attuare le disposizioni di [ the] Act (2). ”

Nel 1949, la FCC promulgò una politica, denominata “Dottrina della giustizia”, ​​allo scopo di assicurare una copertura equilibrata ed equa di tutte le questioni controverse da parte di una stazione di trasmissione. La FCC ha adottato l’idea che i concessionari di stazione fossero “amministratori pubblici” e, pertanto, aveva l’obbligo di trasmettere una discussione su punti di vista contrastanti su questioni controverse di importanza pubblica. In seguito è stato stabilito che le stazioni dovrebbero anche cercare attivamente questioni importanti per la propria comunità e la programmazione aerea su tali questioni. Durante gli anni ’80, l’amministrazione Reagan fece pressione sulla FCC per eliminare la dottrina della giustizia (3).

UK

Nel Regno Unito, la trasmissione è stata regolata dall’Office of Communications (Ofcom) dal 2002.

I servizi radiotelevisivi programmati necessitano di una licenza da Ofcom ai sensi del Broadcasting Act del 1990 o del 1996 e devono rispettare il codice di trasmissione Ofcom redatto ai sensi della sezione 319 del Communications Act 2003 , insieme a una serie di altri codici relativi all’accesso, programma elettronico guide, pubblicità e così via. La BBC è soggetta ad alcuni ma non a tutti i requisiti del Codice di trasmissione.

I servizi televisivi su richiesta sono regolati dall’Autorità per i video su richiesta, purché rientrino nella definizione di servizi regolamentati di cui alla sezione 368 A (1) della legge sulle comunicazioni e debbano essere conformi alle norme del programma di cui alla parte 4A del la legge sulle comunicazioni.

Bibliografia

  • Klieman, Howard. “EQUAL TIME RULE: US Regulatory Regulatory Rule”. L’enciclopedia della televisione. 1 ° ed. 1. Chicago: Web. 17 apr 2012. < http://www.museum.tv/eotvsection.php?entrycode=equaltimeru >. (1)
  • Stati Uniti. Commissione Federale delle Comunicazioni. THE PUBLIC AND BROADCASTING: Come ottenere il massimo servizio dalla tua stazione locale. Washington, DC: The Media Bureau, 2008. Web. < http://www.fcc.gov/fcc-bin/audio/public_and_broadcasting.pdf > link permanente permanente ] . (2)
  • Limburgo, Val E. “DOTTRINA DELL’AFRIDO: la politica di radiodiffusione degli Stati Uniti”. L’enciclopedia della televisione. 1 ° ed. 1. Chicago: Web. 17 apr 2012. < http://www.museum.tv/eotvsection.php?entrycode=fairnessdoct >. (3)

Ulteriori letture

Per ulteriori informazioni sulla regolamentazione della radiodiffusione nel Regno Unito, consultare la normativa sulla radiodiffusione della società di diritto pratico : una guida rapida .

Leave a Reply

Your email address will not be published.