Una radio foxhole è una radio improvvisata che fu usata per la prima volta dai soldati durante la seconda guerra mondiale, in particolare ad Anzio , diffondendosi in seguito nei teatri europei e del Pacifico . C’erano diverse versioni della radio foxhole; tutti usavano una lama di rasoio di sicurezza come un rilevatore di onde radio . La “classica” radio foxhole era configurata come una radio di cristallo , con la lama che fungeva da cristallo e un filo, spilla da balia, o, più tardi, una matita che fungeva da baffo del gatto . [1] Altre versioni erano simili al rilevatore di microfono di David Edward Hughes , riscoperto da Harry Shoemakere Walter Wentworth Massie, popolare tra i dilettanti agli albori della radio. Sono stati nominati, probabilmente dalla stampa, per la trincea, una posizione di combattimento difensiva sviluppata prima e durante la guerra.

La radio foxhole è come un set di cristallo, in quanto non richiede una fonte di alimentazione esterna. La radio è alimentata dal segnale radio che riceve. Questo rende la radio foxhole ideale per i prigionieri di guerra (POW); sebbene non sia chiaro se questo tipo di ricevitore sia stato usato dai prigionieri di guerra durante la Seconda Guerra Mondiale (i set di campi di prigionia erano solitamente più sofisticati), ci sono resoconti di serie costruite dai prigionieri di guerra americani durante la guerra del Vietnam.

Storia

Il creatore della prima radio foxhole è sconosciuto, ma è stato quasi sicuramente inventato da un soldato di stanza sulla testa di Anzio durante lo stallo di febbraio-maggio 1944. Uno dei primi articoli di giornale su una radio a forma di gobba è stato pubblicato sul New York Times ad aprile 29, 1944. [2] Quella radio fu costruita da Private Eldon Phelps di Enid, in Oklahoma , che in seguito dichiarò di aver inventato il progetto. Era piuttosto rozzo, una lama di rasoio infilata in un pezzo di legno fungeva da cristallo e l’estremità del filo dell’antenna fungeva da basette di gatto. Riuscì a raccogliere le trasmissioni da Roma e Napoli.

L’idea si diffuse attraverso la testa di ponte e oltre. Toivo Kujanpaa costruì un ricevitore ad Anzio e fu in grado di ricevere programmi di propaganda tedeschi. [3] I programmi di propaganda erano diretti verso militari alleati da una stazione dell’Asse a Roma. Molti veterani di Anzio si riferiscono all’annunciatore femminile che hanno ascoltato come “Axis Sally”, il soprannome usato di solito in riferimento alla propaganda Mildred Gillars , tuttavia Gillars trasmesso da Berlino, e gli uomini di Anzio avevano più probabilità di sentire Rita Zucca , che trasmetteva da Roma . Anche se Gillars è più spesso associato al moniker di “Sally”, è stato Zucca a definirsi “Sally” durante le trasmissioni.

C’erano anche trasmissioni alleate disponibili, dalla 5a stazione radio mobile dell’esercito e dalla BBC.

I GI americani in Italia metterebbero insieme diverse radio. I GI dovevano ascoltare la notte vicino alle prime linee per registrare un fonografo su una stazione radio a Roma. Di solito si poteva sentire una stazione radio su una radio a chiocciola se si viveva a venticinque o trenta miglia di distanza. [1] Nel 1942, il tenente colonnello RG Wells, un prigioniero di guerra in Giappone, costruì una radio da aviatore per ottenere notizie sulla situazione internazionale. “L’intero campo di prigionia desiderava notizie”, secondo Wells. [4]

Disegni e principi di funzionamento

Le radio Foxhole sono state costruite utilizzando numerosi design. Tutti loro ricevono la trasmissione radio AM ( modulazione di ampiezza ) senza la necessità di una fonte di alimentazione. Usano un’antenna o un’antenna a filo, una bobina che funge da induttore , cuffie e qualche tipo di diodo improvvisato per correggere il segnale. Un diodo può essere costruito da una lama di rasoio ossidato (arrugginito o fiammato) con un piombo di matita posto sulla lama. Lo strato di ossido sulla lama di rasoio e il contatto puntuale del cavo della matita formano un diodo Schottky e consentono alla corrente di fluire solo in una direzione.

L’antenna è collegata all’induttore messo a terra, che è collegato ai telefoni di testa, che è collegato al diodo, che è collegato all’antenna, completando il circuito.

La bobina ha una capacità parassita interna e quindi si comporta come un risonatore LC con una frequenza di risonanza specifica . Variando l’induttanza con un braccio slider-tuner, la radio può essere sintonizzata per ricevere frequenze diverse. La maggior parte di questi set in tempo di guerra non aveva un braccio con sintonizzatore a slitta e poteva sintonizzarsi solo su una frequenza.

Richard Lucas, un prigioniero di guerra in Vietnam , costruì una radio nel campo e costruì i suoi auricolari . Richard costruì i suoi auricolari legando quattro chiodi insieme a un panno, poi avvolgendo fili e cera gocciolante sulle spire. Dopo una decina di strati di filo metallico lo mise in un pezzo di bambù . Un coperchio del barattolo di latta è stato posto sopra la bobina di filo. L’ascoltatore ha collegato l’auricolare improvvisato alla radio foxhole e ha ricevuto tre stazioni radio . Il miglior ascolto era di notte, secondo Lucas. [5]

Vedi anche

  • Radio di cristallo
  • Rilevatore a basette per gatti

Riferimenti

  1. ^ Salta su a:b Gould Jack, 1958 “Come costruire una radio a foxhole”. Tutto su radio e televisione. Casuale. Pagine 58-72.
  2. Salta su^ “GI usa rasoio come radio”. New York Times . 29 aprile 1944.
  3. Saltate^ Effettuare una radio a galena , wikihow.com , recuperate 2011-10-21
  4. Salta su^ RG Wells: La necessità di una radio. , Unità di ricerca sulla storia orale presso la Bournemouth University , recuperata dal 2011-10-19
  5. Salta su^ foxehole , bizarrelabs.com , recuperato il 2011-10-19

Leave a Reply

Your email address will not be published.