Radio for PeaceBuilding Africa (RFPA) è un programma fondato nel 2003 dall’organizzazione no-profit internazionale Search for Common Ground . Partendo dal presupposto che la radio è la forma di comunicazione di massa più accessibile in Africa, [la citazione era necessaria ] l’ RFPA forma giornalisti per la costruzione della pace, la risoluzione dei conflitti e l’azione sui punti in comune.

I paesi serviti da RFPA sono Angola , Burundi , Costa d’Avorio , Repubblica Democratica del Congo , Sierra Leone , Guinea , Zimbabwe , Tanzania , Togo , Uganda , Somalia , Ruanda , Nigeria , Niger , Liberia , Kenya , Ciad , Centrale Repubblica africana , Congo Brazzaville e Camerun .

RFPA è stato creato da SFCG ed è sostenuto in parte dal Ministero degli Affari Esteri della Finlandia. [1]

Missione

RFPA ritiene che le emittenti radiofoniche possano influire su alcuni conflitti e disordini civili che colpiscono i paesi africani. Tuttavia, hanno scoperto che le emittenti radiofoniche denunciano ed esagerano le violenze che affrontano le società africane su base giornaliera invece di lavorare per temperare la lotta.

Promuovendo una discussione sulla “terra di mezzo” nei dibattiti, oltre a mitigare le opinioni estreme e marginali giocate sulla loro aria, la RFPA spera di dimostrare che il terreno comune è possibile e che i conflitti non devono essere risolti con la violenza.

Per sostenere la sua missione, Radio for PeaceBuilding Africa mira ad ampliare le competenze delle emittenti che operano in Africa. RFPA supporta le emittenti radiofoniche giovanili e incoraggia la diversificazione dei punti di vista in onda. [2]

L’RFPA collabora con i politici per aumentare il flusso di comunicazioni tra i governi e la società civile, nonché per incoraggiare la missione SFCG di agire sui punti in comune tra diverse società ed etnie. [3] In particolare, RFPA si rivolge a emittenti, funzionari governativi e membri della società civile in ogni stato.

Per affrontare la loro missione, RFPA ha sviluppato una guida di formazione multilingue e un modulo per emittenti e giornalisti. Organizzano inoltre forum e conferenze regionali per discutere le sfide e le problematiche che devono affrontare i progetti. Organizzano due concorsi per premiare i migliori programmi strutturati intorno ai temi nelle guide di formazione. [4]

Tecniche di costruzione della pace

RFPA ritiene che la segnalazione di notizie non sia l’unico modo per promuovere un terreno comune. Forme di comunicazione come la programmazione in stile “soap-opera”, la musica, il teatro e i talk show sono progettati per promuovere una discussione aperta su temi e rapporti di promozione tra le comunità.

Come parte della sua missione, RFPA ha lavorato per sviluppare una serie di guide sulle tecniche di costruzione della pace attraverso la radio. Questi libri sono la base per i premi annuali di RFPA. [5] Queste guide possono essere applicate a tutte le forme di comunicazione in tutto il mondo, non solo per la radio in Africa.

Queste tecniche includono l’invitare tutti i lati di un problema al dialogo, identificare ed esaminare ipotesi, sfidare stereotipi, condividere speranze, sogni e visioni future, dare alla gente comune la possibilità di raccontare la propria storia, usando parole precise, chiarendo opinioni e trovando e presentando soluzioni alternative , tra le altre tecniche. [6]

Le guide sono disponibili per il download dal loro sito [1] .

Realizzazioni

A partire dall’estate 2010, l’RFPA conta oltre 3.000 membri in rappresentanza di 100 paesi, nell’Africa subsahariana e oltre. L’organizzazione ha prodotto 7 guide che sono state scaricate oltre 4.800 volte. Hanno svolto oltre 90 workshop e addestrato personale delle stazioni radio locali. [7]

Negli ultimi sette anni, l’RFPA ha raggiunto nuovi livelli di cooperazione tra governo, media e società civile, ha aumentato la capacità delle stazioni radio di identificare le cause profonde di guerra e conflitto, ha aumentato l’accesso del pubblico alle informazioni politiche e ha utilizzato i media per promuovere la comunicazione tra i responsabili politici e la società civile all’interno di quello stato, tra gli altri risultati.

Paesi

Tra i paesi in cui RFPA ha programmi o stazioni partecipanti, 11 (Burundi, Repubblica Centrafricana, Kenya, Liberia, Niger, Nigeria, Senegal, Sierra Leone, Tanzania, Togo e Uganda) hanno lo status di “Parzialmente Libero” sotto Freedom House ” s Rapporto annuale 2010 sulla libertà nel mondo , pubblicato il 12 gennaio 2010. 9 paesi (Camerun, Ciad, Congo Brazzaville, Repubblica democratica del Congo, Costa d’Avorio, Ruanda, Somalia, Sudan e Zimbabwe) hanno lo status “non libero” sotto la stessa classifica sistemi.

Questo sistema classifica il grado di democrazia e libertà politica in ogni paese del mondo. I livelli di libertà politica e di diritti civili sono classificati su una scala da 1 a 7 e ad ogni paese viene assegnato uno stato di “libero”, “parzialmente libero” o “non libero”. [8]

Stazioni partecipanti

Africa:

  • Africa N ° 1

Burundi

  • Bonesha FM
  • Radio Isanganiro
  • Radio Publique Africaine

Camerun

  • Camerun Radio Television
  • Equinoxe
  • Radio Siantou
  • Musica in tempo reale
  • Venus FM

Repubblica Centrafricana

  • Radio Ndeke Luka

Chad

  • Radio nazionale tchadienne

Congo Brazzaville

  • Radio Congo
  • Radio Liberté

Repubblica Democratica del Congo

  • Canal Revelation
  • Radio Maendeleo
  • Radio Okapi
  • Radio Télévision Nationale Congolaise

Costa d’Avorio

  • ONUCI-FM
  • Radio Bonne Santé
  • Radio Costa d’Avorio
  • Radio Espoir
  • Radio Femmes Solidarité
  • Radio Yopougon

Kenia

  • Citizen FM
  • Spero FM
  • Kameme FM
  • Kenya Broadcasting Company
  • Nazione FM

Liberia

  • Bacio FM
  • Radio Veritas

Niger

  • Voix du Sahel ORTN

Nigeria

  • Federal Radio Corporation of Nigeria
  • Radio RayPower
  • Rhythm FM
  • Voce della Nigeria

Ruanda

  • Radio Izuba
  • Radio Ruanda

Senegal

  • Afia FM

Sierra Leone

  • Bacio
  • Democrazia radiofonica

Somalia

  • Radio Galkayo
  • Radio HornAfrik
  • Radio Voice of Peace

Sudan

  • Servizio radio del Sudan

Tanzania

  • Radio Kwizera

Andare

  • Nana FM

Uganda

  • Capital Radio
  • Mega FM
  • Paidha FM
  • Nilo occidentale / Pacis

Zimbabwe

  • Zimbabwe Broadcasting Corporation

Riferimenti

  1. Salta su^ Radio per la PaceBuilding Africa: homepagehttp://www.radiopeaceafrica.org/index.cfm?lang=en&context_id=12&context=home
  2. Salta su^ Radio for Peacebuilding Africa “Informazioni su: il progetto”http://www.radiopeaceafrica.org/index.cfm?lang=en&context_id=1&context=about&cont_menu_id=3&page=theproject
  3. Salta su^ The Peace Media Clearinghouse “Radio per la pace Costruire l’Africa”http://peacemedia.usip.org/node/590
  4. Salta su^ ibid
  5. Salta in alto^ Iniziativa per le comunicazioni globali, “Strategic Communication for Peacebuilding”http://www.comminit.com/en/node/314264/38
  6. Salta su^ Radio per la pace Costruire l’Africa “Informazioni su: Tecniche di pace”http://www.radiopeaceafrica.org/index.cfm?lang=en&context_id=1&context=about&cont_menu_id=5&page=peacetech
  7. Salta su^ Cerca Common Ground “Radio per la pace Costruire l’Africa: obiettivi”http://www.sfcg.org/programmes/cgp/cgp_radiopeace.html
  8. Salta su^ Freedom House “Freedom in the World 2010″http://freedomhouse.org/template.cfm?page=21&year=201012 gennaio 2010

Leave a Reply

Your email address will not be published.